Questi disturbi comprendono tutte quelle condizioni in cui le normali funzioni motorie e la sensibilità dell’innervazione dell’apparato digerente sono alterate, ma alla cui origine non si riesce ad evidenziare una causa organica.

I 7 sintomi principali sono:

• Pirosi o bruciori retrosternali
• Dolore toracico retrosternale
• Gastroparesi, cioè rallentato svuotamento gastrico
• Dispepsia o digestione lenta e difficile (nausea, eruttazioni, cefalea post prandiale, dolore addominale)
• Sindrome del vomito ciclico
• Dolore addominale, continuo o ricorrente con frequenza.
• Sindrome dell’Intestino irritabile: dolore addominale con marcato gonfiore e turbe dello svuotamento intestinale quali la stitichezza e la diarrea cronica.

Di seguito vi lascio il link all’articolo del prof Giancarlo Caletti, dell’Alma Mater di Bologna