I fitosteroli nel cancro: dai meccanismi molecolari ai potenziali preventivi e terapeutici

Il cancro è la seconda causa di morte in tutto il mondo. Una prova convincente sostiene l’ipotesi che la manipolazione delle componenti dietetiche, tra cui composti vegetali chiamati phytochemicals, dimostra alcuni benefici per la salute negli esseri umani, compresi quelli nel cancro. Infatti, di là di loro ben note applicazioni cardiovascolari, fitosteroli possono anche possedere le proprietà antitumorali, come è stato dimostrato da diversi studi. Sebbene il meccanismo d’azione mediante il quale i fitosteroli (e derivati) possono impedire lo sviluppo del cancro è ancora sotto inchiesta, dati da molteplici studi sperimentali supportano l’ipotesi che essi possono modulare la proliferazione e apoptosi del tumore cellule. I fitosteroli sono generalmente considerati sicuri per il consumo umano e possono anche essere aggiunto a un ampio spettro di matrici alimentari; Inoltre, sono utilizzabili nella prevenzione primaria e secondaria. Tuttavia, pochi studi interventistici hanno valutato la relazione tra l’efficacia di diversi tipi e forme di fitosteroli nella prevenzione del cancro. In questo contesto, lo scopo di questa revisione era di rivedere e aggiornare le attuali conoscenze sui meccanismi molecolari coinvolti nell’azione anticancro di fitosteroli e il loro potenziale nella prevenzione del cancro o di trattamento.

2018 Jun 6. DOI: 10.2174/0929867325666180607093111. [EPUB ahead of print]